titleNewsletter.newsletter

Ore 15:17 - Attacco al treno

Trend13/02/2018

E’ uscito nelle sale il nuovo film di Clint Eastwood.

Clint è il regista delle storie vere per definizione. Dopo American Sniper e Sully, questa trasposizione evoca l’incubo degli attacchi terroristici che troppo spesso sono parte della cronaca mondiale e di vita. L’evento risale al 2015: in questa occasione i tre protagonisti sventano un attacco su un treno diretto a Parigi, e per la prima volta Eastwood ne ha affidato l’interpretazione ai tre giovani che hanno vissuto realmente l’esperienza. In una sorta di iperalismo cinematografico, o presentazione dei fatti così come realmente accaduti, il romanzato lascia il passo ad una ricostruzione scevra di orpelli, soprattutto nelle scene dell’attacco concentrate nell’ultima parte della pellicola. Non aspettatevi perciò un film ad alta densità d’azione: Eastwood ha voluto rappresentare “la normalità” dei personaggi, rievocando la storia dei tre giovani che va dall’infanzia al momento dell’episodio cruciale del film, e come in questa vita normale si può inserire un evento straordinario dove l’azione personale determina le sorti di tantissime vite.

TRAMA. Nelle prime ore della sera del 21 agosto 2015, il mondo ha assistito stupefatto alla notizia divulgata dai media di un tentato attacco terroristico sul treno Thalys n. 9364 diretto a Parigi, sventato da tre coraggiosi giovani americani in viaggio attraverso l'Europa.

Il film ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell'infanzia alla ricerca del loro posto nel mondo, fino alla serie di sfortunati eventi che hanno preceduto l'attacco. Durante quell’esperienza che li ha messi a dura prova, la loro amicizia non ha mai vacillato, diventando la loro arma più potente che ha consentito loro di salvare le vite di oltre 500 passeggeri presenti a bordo.

E voi cosa ne pensate?

Altre notizie

#JustAsk

Rispondiamo
entro un'ora
sulla nostra pagina Facebook

Fai la tua domanda

Orari d'apertura

Telefono: +39 0541 348930
> Contattaci

Top